open menu
MENU

“Il modello a cui ogni giovane ingegnere aspira” Masao Furusawa dottore all’Università di Trieste

Thu, 04/06/2015

Trieste (Italy), 4 giugno 2015 – Tantissimi studenti di ingegneria ma anche semplici appassionati di motociclismo si sono dati appuntamento ieri all’Università di Trieste per salutare Masao Furusawa nel giorno del conferimento della laurea honoris causa in ingegneria meccanica. “Un professionista che rappresenta un modello al quale ogni giovane studente di ingegneria aspira”, ha sottolineato il Prof. Carlo Poloni nel corso della laudatio.

“La laurea honoris causa – ha spiegato il Rettore Maurizio Fermeglia - è un riconoscimento che viene assegnato a persone che hanno dimostrato abilità speciali in ambito scientifico, accademico e sociale. Possiamo dire che Masao Furusawa ha saputo eccellere in ognuno di questi campi, distinguendosi tanto sotto il profilo ingegneristico quanto sul fronte della comunicazione interna e del supporto alla formazione di altri giovani talentuosi ingegneri”.

Furusawa, una vita in Yamaha, è stato infatti il “motore” della ripartenza di Yamaha nel motoGP non solo contribuendo significativamente alla progettazione della M1 su cui Valentino Rossi ha sbaragliato la concorrenza, ma anche rivoluzionando l’organizzazione del team e occupandosi direttamente della selezione di personale giovane e qualificato.

AttachmentSize
Scarica il comunicato stampa (IT)243.88 KB
Foto12.2 MB
Foto22.67 MB
Foto31.77 MB

Sign in